GE Healthcare

Informazioni rivolte ai professionisti del settore medico-sanitario


GE Healthcare A Exposanità 2016 innovazioni per una sala operatoria più efficiente

La divisione medicale di General Electric presenta a Bologna gli angiografi allo stato dell’arte per la sala ibrida, Discovery IGS, e una soluzione integrata per la ventilazione del paziente, Aisys CS2 Carestation

L’azienda ha inoltre creato un Architectural Planning Team interno con cui fornire al cliente non solo dei prodotti ma delle soluzioni di progettazioni complete per ambienti clinici


  


18 Maggio 2016

Una piattaforma mobile per esami angiografici e un sistema integrato per la ventilazione del paziente: sono queste le principali innovazioni presentate da GE Healthcare, divisione medicale di General Electric, nel corso dell’edizione 2016 di Exposanità, manifestazione fieristica internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza, dal 18 al 21 maggio a Bologna Fiere.

GE Healthcare (Padiglione 5, stand C76) è leader in Italia nella fornitura di soluzioni per la tutela della salute: dai più avanzati sistemi di diagnostica per immagini e di gestione dei dati del paziente, ai sistemi per la ricerca e produzione farmacologica, allo sviluppo di farmaci e radio-farmaci diagnostici. A Exposanità, l’azienda concentra la sua attenzione su soluzioni sviluppate per migliorare l’efficienza della sala operatoria. Tra queste il sistema di ventilazione integrato Aisys CS2 Carestation: a una soluzione per il monitoraggio del paziente abbina un’anestesia avanzata grazie all’utilizzo del Controllo EtC, che consente di effettuare comodamente e con sicurezza l'anestesia protettiva a basso flusso, diminuendo i costi di operazione e riducendo gli sprechi. Ventilazione, vaporizzazione ed erogazione di gas sono controllati in maniera completamente digitale, misurati e visualizzati su un display elegante e intuitivo. Sofisticati protocolli di comunicazione permettono inoltre lo scambio digitale di dati dei sistemi e dei pazienti. A Bologna, GE Healthcare mostrerà Aisys CS2 all’interno di una ricostruzione di sala operatoria, dove si simulerà un intervento chirurgico con il supporto della tecnologia.

GE Healthcare presenterà inoltre - mercoledì 18 maggio al convegno "Progettazione di una sala integrata: dal coassiale all’integrazione” (Sala Paganini, Padiglione 25) - i sistemi angiografici di alta gamma dedicati per la sala ibrida, Discovery IGS, progettati come un’unica piattaforma mobile che garantisce un’elevata flessibilità di imaging senza compromessi. I sistemi sono dotati di un gantry robotizzato a guida laser, che si può liberamente posizionare nella sala esame senza vincoli meccanici a soffitto o a pavimento. L’ampia libertà di posizionamento del gantry robotizzato in armonia con le altre apparecchiatue installate in sala, consente al personale clinico di gestire gli spazi della sala operatoria senza compromessi. Grazie all’ampio spazio dell’arco a C e alla facilità di posizionamento, gli operatori possono agevolmente esaminare l’area di interesse senza interferenze, coprendo ampie parti anatomiche come il fegato o entrambi gli arti inferiori simultaneamente. L'operatore può così eseguire un numero minore di scansioni rispetto ai rilevatori di dimensioni ridotte, ottimizzando l'utilizzo della dose e dell'agente di contrasto. Oltre a migliorare le prestazioni cliniche, i sistemi Discovery IGS garantiscono un'ampia flessibilità in termini di design della sala di esame e di installazione.

Ed è proprio in quest’ottica che si colloca l’ultima novità presentata da GE Healthcare a Exposanità: la creazione di uno specifico Architectural Planning Team all’interno della società, con cui fornire al cliente non solo dei prodotti, ma delle soluzioni di progettazione complete per ambienti clinici, dallo studio di fattibilità al progetto chiavi in mano, passando per un servizio di consulenza, site planning e assistenza alla progettazione.


Consenso per i cookie